top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreDott.ssa Marta Falaguasta

Sulle due ruote si cresce bene.

Quanto fa bene andare in bicicletta? Tanto e soprattutto è utile cominciare fin da piccolissimi. La letteratura medica sostiene che i bambini che fanno uso della bicicletta sono generalmente più reattivi di quelli che non la usano, e sviluppano maggiore autonomia e senso di responsabilità.

E’ bene educare i bambini ad amare la bicicletta perché fa bene allo sviluppo psicofisico e accresce anche l’autostima poiché, imparare a controllare un mezzo di trasporto da soli, gratifica e fa stare bene. Ognuno di noi ricorda il senso di incertezza e la grande emozione provata nel momento in cui si è saliti per la prima volta su una bicicletta e, dopo tentativi ed errori, si è conquistato l’equilibrio necessario per pedalare da soli, senza alcun sostegno o aiuto esterno. Le due ruote, una volta acquisita sicurezza, diventano uno strumento di gioco e divertimento, consentendo i primi piccoli spostamenti per raggiungere la scuola, gli amici e sentirsi così più autosufficienti.

In Italia, rispetto ad altri paesi, si fa ancora troppo poco uso della bicicletta e questo a discapito del benessere dei nostri bambini; tanti genitori mostrano ancora una certa chiusura e resistenza rispetto a questo mezzo poiché, soprattutto nelle grandi città, si ha timore delle situazioni rischiose nelle quali si può incorrere. Questo atteggiamento pauroso viene così trasmesso ai nostri figli che di conseguenza ignorano l’esistenza di questa possibilità o diventano riluttanti.

Come mamma e come psicologa ho molto apprezzato il progetto “Bike to school” che ormai da diversi anni viene proposto in diverse scuole d’Italia. Andare in bicicletta insieme ad altri compagni per raggiungere la scuola rappresenta un momento di crescita importante per i bambini, stimolando allo stesso tempo l’autonomia e l’identità di gruppo; ci consente inoltre di promuovere i principi della mobilità sostenibile, cominciando così a far nascere nei nostri figli una coscienza ecologica.

Percorrere insieme la strada per andare a scuola facilita la condivisione degli obiettivi comuni e consente di diventare gradualmente più indipendenti e quindi più grandi. La strada, con le sue curve, le sue salite e le sue discese, mette alla prova le debolezze e le paure, risorse utili per sviluppare abilità e consapevolezza e tirare così fuori la forza e il coraggio.

Proprio come in bicicletta, anche nella vita si cade e ci si rialza e si continua a percorrere il cammino ponendosi sempre nuovi traguardi da raggiungere.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Le domande dei bambini e le risposte dei grandi

Perché... perché... perché..? Quante domande ci fanno i nostri bambini quando cominciano a ragionare, curiosare e a vedere tutto quello che accade intorno a loro. Intorno all’età dei tre anni, quando

I compiti per le vacanze.

L’estate volge verso la fine e per molte famiglie comincia il conto alla rovescia per lo svolgimento dei compiti dellevacanze. Questo è un tema già piuttosto caldo sia appena termina la scuola che dur

bottom of page